diritto del lavoro e previdenza

Volontario o lavoratore subordinato

Volontario o lavoratore subordinato, questo il quesito di molti giovani che hanno collaborato con Associazioni e Terzo Settore: quando potresti avere bisogno di un avvocato che si occupi di diritto del lavoro e previdenziale a Roma.

Hai lavorato con un’associazione che ti ha pagato un rimborso spese prefissato?

Il rimborso spese in misura fissa mensile, accompagnato da turni di lavoro potrebbe far si che il tuo rapporto di lavoro sia da convertire in tempo pieno ed indeterminato.

In molti casi, sotto la scusa del volontariato, si nascondono vere e proprie forme di sfruttamento del lavoro irregolare.

Il lavoro volontario nelle associazioni

Affinchè il lavoro nelle associazioni possa definirsi volontario, è necessario che l’interessato presti la propria opera a favore della collettività a titolo personale, spontaneo, gratuito.

Per quanto riguarda le spese vive, il volontario ha il solo diritto a vedersi riconosciute le spese vive sostenute e documentate.

Il lavoro irregolare nelle associazioni

Sotto il cappello della volontarietà non possono essere nascoste formule di sfruttamento del lavoro irregolare.

Volontario significa volontario, e non stipendiato con un rimborso spese corrisposto periodicamente dall’associazione datrice di lavoro.

Formule del tipo: “rimborso spese fisso di € 300”, o “a fronte dell’opera prestata il volontario riceverà un fondo spese pari ad € 400,00”, sono frasi indicative di un rapporto di lavoro subordinato.

Cosa fare in caso di lavoro da finto volontario

Se sei stato un finto volontario alle dipendenze di un’associazione o un ente noprofit allora potresti avere diritto alle seguenti tutele:

In caso di lavoro da finto volontario, hai dunque probabilmente diritto ad un risarcimento del danno, da quantificarsi con l’aiuto di un consulente del lavoro.

Dopo lo sviluppo dei conteggi da parte del consulente del lavoro, sarà possibile inviare una lettera di diffida e messa in mora al datore di lavoro, e poi solo in caso di mancato accordo potrebbe essere opportuno procedere giudizialmente dinnanzi il Tribunale del Lavoro di Roma o Milano, a seconda del tuo luogo di lavoro.

Se hai un problema di diritto del lavoro e cerchi un avvocato a Roma che si occupi di cause di lavoro contatta il nostro studio per un primo consulto gratuito e senza impegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Apri chat whatsapp
Apri una chat whatsapp
Apri una chat whatsapp