avvocato diritto famiglia roma

Violenza sessuale, paga lo Stato se il reo non può

 

L’assistenza di uno studio legale può risultare fondamentale per le vittime di reati violenti. In questo articolo ci occuperemo del sostegno che può fornire un avvocato esperto di diritto della famiglia a Roma, in merito all’indennizzo in caso di violenza sessuale.

L’indicazione dell’Unione Europea sulle vittime di violenza sessuale

Se gli autori del reato sono irreperibili oppure non hanno le disponibilità economiche, è lo Stato a dover indennizzare la vittima della violenza sessuale.

È il principio introdotto dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea con due rinvii pregiudiziali in merito ad una vicenda che ha visto protagonista una cittadina italiana alcuni anni fa.

Vittima di violenza sessuale, la donna non è riuscita ad ottenere il risarcimento in quanto i due aggressori risultano ora latitanti, ma vale il medesimo principio per l’ipotesi dell’aggressore nullatenente.

L’azione italiana per il risarcimento delle vittime

Il nostro Paese aveva previsto un primo indennizzo fisso di 4.800 euro, salito poi ad un importo base di 25mila euro, con possibile incremento di 10mila euro per spese mediche e assistenziali.

Per la Corte d’Appello, invece, l’indennizzo doveva essere di 50mila euro.

Una cifra eccessiva secondo la Presidenza del Consiglio.

Tutto questo dimostra l’importanza di avere al proprio fianco un avvocato per l’indennizzo per violenza sessuale e non accontentarsi necessariamente del primo risarcimento offerto.

L’intervento della Corte di Cassazione

In ritardo nel recepire le direttive, la Presidenza del Consiglio è stata condannata dalla Corte di Cassazione.

Secondo i giudici della terza sezione civile, che si sono mossi lungo il solco tracciato dall’UE, la vittima deve essere risarcita dallo Stato, in maniera equa e adeguata rispetto alla sofferenza patita, per aver attuato la norme UE in ritardo e “al ribasso”.

Rivolgersi ad uno studio legale per vittime di reati violenti può risultare quindi decisivo in questi casi.

Indennizzo concreto, non simbolico

Secondo i giudici della Corte di Cassazione, l’indennizzo non può essere simbolico.

Deve tenere conto della gravità del crimine ed anche delle sue conseguenze sulla vita futura della vittima.

Quando si verifica questo crimine atroce, viene lesa non solo l’integrità della persona, ma anche la sfera di autodeterminazione della libertà sessuale.

È importante, quindi, poter contare sul sostegno di un avvocato di diritto famiglia a Roma per far valere i propri diritti.

L’aiuto di uno studio legale per vittime di reati violenti

Tra norme non recepite oppure attuate parzialmente o in ritardo, tra rimpalli di competenze, ricorsi e tempi lunghi della giustizia, è facile capire come sia importante poter contare sul sostegno di uno studio legale per vittime di reati violenti, o uno studio legale per sinistro ed infortunistica a Roma.

L’assistenza di un avvocato per indennizzo violenza sessuale

Grazie all’assistenza di un avvocato esperto di indennizzo per violenza sessuale è infatti possibile districarsi nella giungla burocratica e giurisprudenziale che si materializza, purtroppo, anche in questi casi.

Risarcimento personalizzato

Rivolgendosi ad un avvocato esperto di diritto di famiglia a Roma, è possibile orientarsi nel difficile percorso che si ha davanti.

Come detto, lo Stato deve indennizzare la vittima della violenza sessuale se gli autori del reato non hanno le disponibilità economiche o sono irreperibili.

Il risarcimento non può essere subordinato ad un’azione giudiziaria, che potrebbe rivelarsi inutile per l’impossibilità di rintracciare i colpevoli, e deve essere personalizzato, tenendo conto della gravità del crimine e delle sue conseguenze.

Si parla al proposito della personalizzazione nella quantificazione del risarcimento, come nel caso di sinistri da infortunistica stradale.

Fondi e aiuti

È bene, infine, sapere che lo Stato ha predisposto delle iniziative a sostegno delle vittime.

C’è il Fondo per le vittime dei reati intenzionali violenti, e nel gennaio 2020 sono entrati in vigore i nuovi indennizzi per le vittime di reati violenti. Il Parlamento, invece, ha approvato, con numerose modifiche, il disegno di legge del Governo C. 1455, volto a inasprire la repressione penale della violenza domestica e di genere e ad introdurre ulteriori disposizioni di tutela delle vittime.

La legge 19 luglio 2019, n. 69, interviene sul codice penale, sul codice di procedura, sul c.d. codice antimafia e sull’ordinamento penitenziario.

Anche per fare chiarezza su questi aspetti, è importante rivolgersi ad uno studio legale per vittime di reati violenti.

O anche ad un avvocato esperto di indennizzo per violenza sessuale e di diritto di famiglia a Roma, presso uno studio legale per sinistro a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Apri chat whatsapp
Apri una chat whatsapp
Apri una chat whatsapp