avvocato per arbitro bancario finanziario

Le controversie relative le clausole floor sui contratti di finanziamento

Clausola floor sul contratto di finanziamento, cosa fare?

Hai stipulato con la Banca un contratto di finanziamento che presenta una clausola floor?

Se anche tu ritieni che tale clausola sia stata apposta illegittimamente dall’Istituto di credito potresti aver diritto alla restituzione o allo stralcio degli interessi dovuti dalla Banca.

Ma cosa è una clausola floor?

È opportuno chiarire innanzitutto cosa sia una clausola floor.

Con l’inserimento di una clausola floor in un contratto di finanziamento bancario, si pattuisce una soglia percentuale al di sotto della quale gli interessi corrispettivi, dovuti dal finanziato alla banca, non possono scendere. Ciò consente agli Istituti di credito di avere una minima redditività nelle operazioni di finanziamento e pertanto è una clausola di solito legittima.

Tuttavia, tale clausola per poter essere valida e quindi non essere definita vessatoria deve essere stata pattuita dalle parti (dalla Banca congiuntamente al cliente) e in aggiunta deve essere stata adeguatamente pubblicizzata.

Quanto sopra risulta ad oggi pacifico in virtù di consolidata giurisprudenza sul punto confermata altresì dall’Arbitro Bancario Finanziario (ABF).

In particolare, a seguito di un ricorso presentato da un risparmiatore all’Arbitro, dove si lamentava l’introduzione di una clausola floor in modo illegittimo poiché non pattuita tra le parti, è stato argomentato quanto segue: “la giurisprudenza arbitrale ritiene che l’applicazione di clausole floor e cap, non previste da idonea clausola contrattuale, comporti sostanziale modifica del tasso contrattualmente stabilito poiché esse introducono un limite non pattuito alla prevista dinamica”.

E ancora: “La clausola floor è inefficace, per cui la ricorrente ha diritto all’applicazione delle condizioni economiche originariamente pattuite per le rate future, nonché la restituzione dei maggiori interessi eventualmente corrisposti in eccedenza, senza tuttavia considerare eventuali valori negativi degli interessi”,ABF n. 24070/2018.

Alla luce di quanto sopra esposto le clausole floor possono essere definite legittime e non vessatorie a patto che siano adeguatamente pubblicizzate e siano state rese note alla controparte contrattuale durante la conclusione del contratto.

Se stai cercando un avvocato che si occupi di diritto bancario contattaci per valutare la proposizione di un reclamo e del successivo ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario.

Si tratta quindi di un problema di clausole sul mutuo, o di un problema su un finanziamento, cosa che potrebbe suggerire di rivolgerti ad un avvocato di diritto bancario, o a uno studio legale esperto in causa alla banca.

Se invece hai un qualsiasi altro problema di diritto bancario o finanziario e cerchi un avvocato esperto in materia, leggi la nostra guida.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Apri chat whatsapp
Apri una chat whatsapp
Apri una chat whatsapp