avvocato diritto famiglia roma

Obbligo di mantenimento – Protocollo spese straordinarie del Tribunale di Roma

L’obbligo di mantenimento e spese straordinarie secondo il Tribunale di Roma. Se cerchi avvocato che si occupi di diritto di famiglia leggi la nostra guida.

Se invece cerchi chiarimenti su come devono essere ripartite le spese straordinarie nelle cause davanti il Tribunale di Roma leggi questo post.

L’incertezza perenne in merito alla ripartizione delle spese straordinarie

Se per il mantenimento previsto in misura fissa in euro 300 o 1000 al mese, le difficoltà di interpretazione non si pongono, altro discorso è la ripartizione delle spese straordinarie.

Le spese straordinarie sono da sempre motivo di lite tra ex coniugi, essendo spesso difficile capire:

  1. quali spese sono necessarie;
  2. quali spese sono incluse nel mantenimento;
  3. le spese che richiedono l’accordo di entrambi i genitori:
  4. eccetera eccetera.

Che si tratti di obblighi che nascono da una causa di separazione, da un divorzio, da un affido di figli nati fuori dal matrimonio, l’incertezza è sempre stata dietro l’angolo.

La nascita del protocollo sulle spese straordinarie del Tribunale di Roma

Seguendo quella che è divenuta una prassi consolidata in molti Tribunali d’Italia, in data 17 dicembre 2014 il Tribunale di Roma, d’intesa con i rappresentanti dell’Ordine degli avvocati ha emanato il Protocollo d’intesa per le spese straordinarie che si affiancano all’obbligo di mantenimento.

Con il Protocollo viene definito in modo chiaro ciò che è da considerarsi spesa ordinaria e straordinaria, nonché il regime di divisione della spesa tra i coniugi a seconda che per essa sia necessario il consenso di entrambi i coniugi o meno.

La materia ha, fino ad oggi, dato luogo ad un rilevante contenzioso, attese le diverse modalità di ripartizione delle spese straordinarie di volta in volta adottate dai singoli Giudici, talvolta in pedissequa recezione di accordi stipulati dalle parti senza l’adeguata consapevolezza delle difficoltà applicative degli stessi.

Il protocollo d’intesa assolve dunque a una meritoria funzione di certezza del diritto, di deflazione del contenzioso e rappresenta così un solido punto di riferimento per i professionisti interessati.

p. 1

p. 2p. 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Apri chat whatsapp
Apri una chat whatsapp
Apri una chat whatsapp