La tutela delle vittime dei farmaci

Sei vittima di un farmaco? Quando potresti avere bisogno di un avvocato che si occupi di tutela dei consumatori a Roma o Milano.

La responsabilità da prodotto farmaceutico

In ogni farmacia è possibile acquistare prodotti pericolosi, da utilizzare sotto prescrizione medica o sotto stretta sorveglianza da parte del personale medico.

Nonostante le molte garanzie previste, incluso il procedimento autorizzativo a cura dell’AIFA – Agenzia Italiana del Farmaco, talvolta tuttavia le informazioni fornite nel foglio illustrativo o gli effetti dei farmaci non corrispondono a quanto sperato.

In altri casi si possono verificare degli effetti collaterali che non erano stati indicati nei bugiardini, o non vi era messa in allarme con riferimento ad alcuni casi..

In questi casi, occorre ricordare che può sussistere una responsabilità delle case farmaceutiche o dei distributori in Italia (ovvero degli autorizzati all’immissione in commercio) per i danni provocati ai consumatori.

I casi più eclatanti di responsabilità da vendita di Farmaci

Casi eclatanti di responsabilità dall’immissione in commercio di farmaci si trovano nella recente cronaca.

Uno dei casi più famosi è quello delle vittime del Talidomide, un farmaco diffuso negli anni che ha causato gravi malformazioni fisiche ai neonati in Italia ed in Europa.

Questi malati hanno ricevuto dal Ministero della Salute un indennizzo secondo la procedura indicata sul sito del ministero.

Più recente il caso degli antidolorifici a base di oppioidi, che hanno condotto ad ingenti risarcimenti dei danni per quei consumatori rimasti vittime di una forte dipendenza derivante dall’uso (o dall’abuso) di quei prodotti.

Cosa fare in caso di danno da farmaco?

In caso di danno da farmaci occorre un particolare studio prima di una eventuale causa.

Andrà infatti data prova accurata:

  1. dell’assunzione del farmaco secondo le prescrizioni;
  2. del nesso causale tra assunzione del farmaco e danno subito;
  3. nonché della negligenza della casa farmaceutica nelle informative o nella produzione.

Nell’ipotesi di un danno conseguente ad un corretto utilizzo del farmaco, una volta escluso che ricorra un’ipotesi di responsabilità medica per aver erroneamente prescritto un prodotto inadeguato, sarà possibile valutare l’opportunità di un’azione contro il produttore del farmaco.

La casa farmaceutica potrebbe aver commesso errori nell’immissione in commercio di un prodotto difettoso o per l’omessa o per una carente informativa sui rischi connessi all’utilizzo dello stesso.

Se per colpa di un farmaco hai subito dei danni o sei incorso in una dipendenza, puoi contattare il nostro studio per un primo consulto senza impegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Apri chat whatsapp
Apri una chat whatsapp
Apri una chat whatsapp