obbligazioni Rickmers

I bond Rickmers

Se stai cercando un avvocato esperto in materia di investimenti e trading online sei sulla pagina giusta per capire cosa fare.

Ed infatti qualunque sia il broker o la banca con cui hai perso investendo in obbligazioni Rickmers, esiste una possibilità di recuperare le perdite chiedendo il risarcimento del danno alla banca con cui hai investito.

La Rickmers

La Rickmers è stata una delle più grandi ed antiche compagnie di navigazione al mondo, con fatturati miliardari e migliaia di dipendenti.

La Rickmers Holding, nel 2017, è divenuta insolvente e si è rivolta al Tribunale di Amburgo per l’avvio di una procedura concorsuale.

La crisi del settore, unita ad un debito molto rilevante, ha condotto a questa situazione di crisi, dove non è dato ad oggi conoscere le possibilità di recupero da parte dei creditori, come gli obbligazionisti dei Bond Rickmers Holding 8,875%.

I Bond Rickmers

I bond Rickmers sono in default come abbiamo detto, in quanto i titolari di queste obbligazioni hanno acquistato dei crediti verso la società insolvente.

In conseguenza dell’insolvenza, i titoli continuano ad essere teoricamente negoziabili, seappure la loro valutazione sia scesa del 99% circa.

I bond Rickmers difatti quotano a circa € 10,00 sugli € 1.000,00 di valore di emissione.

Queste obbligazioni, definibili High Yeld, ovvero ad alto rendimento e rischio, non sembrano adatte ad ogni investitore, o quantomeno ad un investitore con un profilo di rischio basso o moderato, ed in ogni non paiono adatte ad un portafoglio con una bassa diversificazione.

Cosa fare con le Obbligazioni Rickmers

Se sei ancora titolare di Obbligazioni Rickmers puoi valutare la possibilità di domandare il risarcimento del danno alla banca che ti ha venduto i titoli.

E difatti, la situazione di crisi della Rickmers era risalente di alcuni anni, e l’intermediario avrebbe dovuto adottare particolari formalità ed informative per far luogo alla vendita all’investitore privato.

Dunque, in caso di obbligazioni Rickmers, ad oggi l’unica possibilità pare essere quella di domandare il risarcimento del danno alla banca intermediaria.

La procedura per il risarcimento è la seguente:

  1. Occorre domandare la copia della documentazione bancaria (contrattualistica, profilatura Mifid e contabili di acquisto);
  2. Si presenta reclamo contro l’intermediario;
  3. Si presenta ricorso all’ACF, Arbitro Controversie Finanziarie della Consob.

L’ACF si è già occupato della tematica, in alcuni casi accogliendo ed in altri rigettando la pretesa risarcitoria nei confronti della Banca, a seconda dei casi valorizzando le caratteristiche del caso concreto.

L’avvocato per il diritto finanziario a Roma o Milano

Se anche tu hai fatto investimenti o trading online e sei incorso in una rilevante perdita del capitale, forse potresti trovare interessante la nostra guida su come recuperare le perdite da trading.


Hai avuto un'esperienza simile? Scrivici.

Possiamo aiutarti.

Se cerchi uno studio legale esperto e affidabile che si occupi del tuo caso, contattaci per una prima consulenza senza impegno. Per agevolare le pratiche cerca di inviare tutta la documentazione necessaria.





    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Prenota un appuntamentoConsulenza gratuita


      Torna su
      Apri chat whatsapp
      Apri una chat whatsapp
      Apri una chat whatsapp