Come ottenere la restituzione delle somme pagate con la cessione del quinto

Hai estinto anticipatamente il tuo contratto di finanziamento con cessione del quinto?

Probabilmente la finanziaria a cui ti sei rivolto non ti ha restituito tutti gli importi dovuti.

Nel caso in cui non ti siano state restituite le commissioni anticipate e gli importi versati per assicurazioni, ti suggeriamo di comportati come segue, direttamente o con la nostra assistenza.

  • Invia un reclamo all’intermediario;
  • Proponi ricorso all’ABF – Arbitro Bancario Finanziario.

Ma quali sono le principali problematiche che insorgono al termine del contratto di cessione del quinto?

Le spese di assicurazione contribuiscono al calcolo della soglia d’usura

Se il prestito è usurario gli interessi non sono dovuti e quindi il cliente deve rimborsare solo il capitale.

Per i contratti di cessione del quinto quindi, le spese di assicurazione partecipato a determinare se il finanziamento superi il tasso soglia d’usura.

Questo vale per tutti i finanziamenti stipulati in data successiva al 19/9/2010, data di entrata in vigore  dell’art. 125-sexies del TUB,  come  introdotto  dal  D.Lgs.  141/2010.

Per i contratti di cessione del quinto stipulati fino al 18/9/2010 “In assenza di formale annullamento nei modi e nelle forme previsti dalla legge delle Istruzioni emanate dalla Banca d’Italia nel 2006, esclude  dal  calcolo  del  TEG  le  spese  di  assicurazione  certificate  da  apposita  polizza”. Così il Collegio di Coordinamento ABF con la decisione n. 8025 del 21 marzo 2019.

Rapporti tra cessione del quinto e polizza assicurativa

In  particolare, Il Collegio di coordinamento ABF con la Decisione N. 13306 del 19 giugno 2018, nel decidere del rapporto tra copertura assicurativa ed estinzione anticipata ha affermato i seguenti principi i seguenti principi:

– tutte   le   volte   che   in   sede   di   estinzione   anticipata   del   contratto   di   finanziamento interviene  l’assicuratore,  il  premio  relativo  alla  copertura  assicurativa  (se  individuabile),  inizialmente  corrisposto  dal  cliente,  non  è  suscettibile  di  restituzione  al  cliente stesso ai sensi degli artt. 125-sexiesTUB e 2033 c.c.;

– nel  caso  di  assicurazione  stipulata  a  proprie  spese  dall’intermediario  a  protezione del proprio credito nei confronti del cliente, quest’ultimo non ha diritto ad alcuna ripetizione di commissioni a meno che l’assicuratore abbia esercitato il diritto di rivalsa nei suoi confronti;

– nel  caso  di  assicurazione  vita/danni,  con  oneri  assicurativi  sopportati  dal  cliente  finanziato,  l’estinzione  diretta  da  parte  della  compagnia  di  assicurazione  non  preclude  al  cliente  (e  dunque  consente  comunque  e  in  ogni  caso)  l’azione  di  ripetizione  relativa agli oneri non maturati per effetto dell’anticipata estinzione.

***

Se anche tu ritieni di aver pagato ingiustamente delle somme alla tua finanziaria, contattaci per una consulenza senza impegno.

Rispondi

Prenota un appuntamentoConsulenza gratuita


× Apri una chat WhatsApp
Torna su