avvocato tributarista roma

Avviso bonario dell’Agenzia delle Entrate

Hai ricevuto un avviso bonario di Agenzia Entrate, Equitalia Riscossione e ti domandi cosa fare?

Potresti avere bisogno di un avvocato o uno studio legale che si occupi di diritto tributario a Roma.

Che cos’è un avviso bonario

L’avviso bonario è l’atto con cui Agenzia Entrate, Equitalia o l’INPS ti espongono la pretesa di una certa somma.

E’ un atto che preannuncia una successiva attività di recupero del credito da parte del fisco.

A cosa serve un avviso bonario

L’avviso bonario serve a darti la possibilità di pagare le somme dovute al fisco avvalendoti e quindi di pagare senza sanzioni o con una riduzione delle sanzioni.

Ricevuto un avviso bonario puoi scegliere di:

Quando è valido un avviso bonario

Per essere valido l’avviso bonario deve contenere indicazione dei seguenti elementi:

  1. L’importo dovuto al fisco;
  2. Un destinatario;
  3. Una motivazione utile a far comprendere la pretesa del fisco.
  4. Deve provenire da un indirizzo pec riferibile al Fisco risultante dai “pubblici registri”, secondo le ultime sentenze.

L’avviso bonario notificato al defunto

Capita di frequente che un avviso bonario destinato ad un defunto sia notificato presso la residenza di questo molto tempo dopo la morte. In questo caso l’avviso bonario può essere valido o invalido a seconda del tempo passato dalla morte ed a secondo delle modalità di notifica.

Ricordiamo che gli eredi rispondono dei debiti con il fisco del defunto, salvo che per le sanzioni. Per non pagare il fisco, gli eredi devono rinunciare all’eredità.

Avviso bonario Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate è l’ente che più di frequente invia un avviso bonario.

Quando ricevi una raccomandata dell’Agenzia delle Entrate con un l’esito di un controllo automatizzato o con una rettifica delle tue dichiarazioni, quello è un avviso bonario, anche se non viene chiamato così nella raccomandata.

L’avviso bonario ti permette di colloquiare con l’Agenzia delle Entrate tramite la piattaforma CIVIS o tramite PEC, indirizzata al responsabile del procedimento.

Per approfondire su come impugnare l’avviso bonario dell’Agenzia delle Entrate tramite l’autotutela, leggi qui.

Il versamento della ritenuta d’acconto

Il mancato versamento della ritenuta d’acconto è un motivo che molto frequentemente causa l’invio di avvisi da parte dell’Agenzia delle Entrate.

E difatti con i controlli automatizzati, emerge spesso che un professionista (avvocato, commercialista, notaio) o un’impresa hanno emesso fatture con l’applicazione della ritenuta del 20%, ma che il sostituto d’imposta – ovvero il cliente – abbia omesso di versare l’importo trattenuto, o abbia versato ma non abbia emesso la certificazione unica.

L’Agenzia delle Entrate dopo aver verificato il mancato pagamento della ritenuta domanda poi il pagamento al sostituito (es. l’avvocato) che per non trovarsi a pagare nuovamente, dovrà dimostrare:

  1. che la ritenuta sia stata correttamente applicata nella fattura;
  2. che il pagamento della fattura (con eccezione della ritenuta d’acconto) sia avvenuto con mezzo tracciabili, onde evitare false fatturazioni.

Nonostante tuttavia le difese dei contribuenti, capita che l’Agenzia delle Entrate domandi in ogni caso il pagamento di queste somme al sostituito, ed in tal caso sarà necessario incaricare un avvocato o un commercialista del relativo contenzioso tributario, dove le ragioni del contribuente sono suffragate da sentenze della Corte di Cassazione.

Come impugnare un avviso bonario

Innanzi tutto l’avviso bonario può essere impugnato (sembra scontato ma non lo è stato a lungo).

Per impugnare un avviso bonario occorre rivolgersi ad un avvocato o ad un commercialista, allo scopo di presentare ricorso davanti l’autorità giudiziaria competente.

Un avviso bonario dell’INPS ricevuto da una persona residente a Roma va impugnato davanti il Tribunale di Roma.

Un avviso bonario dell’Agenzia Entrate Riscossione (ex Equitalia) ricevuto da una persona residente a Roma va impugnato davanti la Commissione Tributaria Provinciale di Roma.

Avvocato a Roma per diritto tributario

Se cerci un avvocato o uno studio legale che si occupi di diritto tributario a Roma contattaci per una prima consulenza senza impegno.

Se invece hai un altro problema di diritto tributario o previdenziale leggi la nostra guida.


Hai avuto un'esperienza simile? Scrivici.

Possiamo aiutarti.

Se cerchi uno studio legale esperto e affidabile che si occupi del tuo caso, contattaci per una prima consulenza senza impegno. Per agevolare le pratiche cerca di inviare tutta la documentazione necessaria.





    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Prenota un appuntamentoConsulenza gratuita


      Torna su
      Apri chat whatsapp
      Apri una chat whatsapp
      Apri una chat whatsapp