avvocato tributarista roma

2021 bollente: in arrivo 10 milioni di cartelle esattoriali

Hai ricevuto nel 2020 – 2021 una cartella esattoriale da parte dell’Agenzia delle Entrate o di un altro Ente di riscossione per il mancato pagamento di tasse e imposte?

I arrivo nella primavera 2021 gli avvisi di pagamento scaduti tra l’8 marzo 2020 ed il 31 dicembre 2020.

Con il decreto Aprile 2021 è stato introdotto il condono delle cartelle relative al periodo 2000-2010, relativamente ai contribuenti con debiti di importo fino a 5.000 euro per cartella e con ISEE non superiore a 30.000 euro.

Cerchi un avvocato a Roma per una controversia tributaria ? Cerchi un studio legale per una causa contro AMA Roma?

Se anche tu hai un problema fiscale con l’Agenzia delle Entrate (ex Equitalia), allora sei sulla pagina giusta per cominciare a capire come comportati.

Pensavi ad una sospensione dei pignoramenti viste le gravi conseguenze che l’emergenza Coronavirus sta avendo anche sull’economia del Paese? Purtroppo, non sarà così. Con il Dl Agosto, varato dal Senato, si registra infatti lo stop alla moratoria della riscossione coattiva, che si traduce nell’arrivo di 9 milioni di cartelle esattoriali.

Ma come è stato possibile giungere ad una situazione simile? Il Senato ha approvato il decreto Agosto, ma tra gli oltre 130 emendamenti votati dalla Commissione Bilancio non c’era traccia della sospensione della riscossione coattiva. Si era parlato di una proroga al 30 novembre, rimasta pura teoria. Dunque, nessun rinvio del termine del 15 ottobre, con il Fisco che scalda i motori per ripartire con i pignoramenti.

Come difendersi dalle cartelle esattoriali

Hai ricevuto una cartella esattoriale o una intimazione di pagamento da parte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione? Non disperare, c’è una soluzione a tutto. L’importante è rivolgersi ad un avvocato o ad un commercialista per difenderti. Come? Eccependo che l’avvocato incaricato dall’Agenzia è privo di potere a difendere il Fisco.

Secondo la sentenza n. 28684 della Cassazione del 9 novembre 2018:

la decisione di avvalersi di avvocati del libero foro per la difesa in giudizio per essere valida presuppone, in linea generale: a) che si sia in presenza di un “caso speciale”; b) che intervenga una preventiva, apposita e motivata delibera dell’organo deliberante; c) che tale delibera sia sottoposta agli organi di vigilanza (per casi analoghi, v: Cass. civ., sez. un., 20-10-2017, n. 24876; Cass. 9 maggio 2011, n. 10103; Cass. 23 marzo 2011, n. 6672; Cass. 13 maggio 2016, n. 9880); d) che sia prodotta in giudizio idonea documentazione in merito alla sussistenza dei due suddetti elementi (vedi: Cass. 14 ottobre 2011, n. 21296; Cass. 10 giugno 2010, n. 13968; Cass. 17 maggio 2007, n. 11516; Cass. 2 maggio 2007, n. 10099; Cass. SU 16 giugno 2005, n. 12868)”.

È necessario, quindi, verificare se il difensore dell’Agenzia delle Entrate Riscossione sia munito dei poteri di cui sopra.

Se hai bisogno di un consulto in materia contattaci senza impegno.

La decadenza dell’agente della riscossione (ex equitalia) nelle cartelle 2020-2021

In base all’articolo 157 del Dl 34/2020, i provvedimenti impositivi diversi dalle cartelle di pagamento – avvisi di accertamento e non solo – in scadenza a fine 2020 devono essere emessi entro il 31 dicembre 2020 e notificati nel 2021.

Nonostante il silenzio della norma, trattandosi di termini afferenti l’esercizio del potere di controllo del Fisco, anche la scadenza per l’emissione dell’atto, e non solo quella di notifica dello stesso, deve qualificarsi come decadenziale, come di recente confermato dalla Cassazione (ordinanza 15545/2020).

In questo caso si potrebbe configurare la decadenza dell’Agenzia delle Entrate dal potere di riscuotere a mezzo ruolo.

Le cartelle esattoriali

In attesa di capire cosa succederà, è meglio quindi prepararsi per non farsi trovare impreparati quando l’agente pubblico della riscossione busserà alle nostre porte. Come detto, sono 9 milioni le cartelle esattoriali in arrivo. Si tratta di versamenti di somme dovute da cartelle di pagamento, accertamenti esecutivi, accertamenti esecutivi doganali, ingiunzioni fiscali degli enti territoriali e accertamenti esecutivi dei Comuni. Non solo. Se non dovesse arrivare la proroga invocata ed auspicata, dal 16 ottobre il Fisco potrà riprendere i pignoramenti su stipendi e pensioni.

La speranza del prossimo Dl Covid

L’ultima parola sulla pioggia di cartelle esattoriali non è ancora detta. È in cantiere il prossimo decreto Covid, con cui saranno definite le restrizioni per fronteggiare l’emergenza, anche attraverso la proroga dei termini in scadenza. Tra questi il Governo potrebbe decidere per un differimento del termine di altri 45 giorni, con le opposizioni che al Senato spingono per un rinvio fino al termine dell’anno.

Come ridurre i debiti con Equitalia

Se cerchi un avvocato esperto in debiti e soluzione delle questioni debitorie, allora hai bisogno di un avvocato che si occupi tanto di diritto bancario quanto tributario.
E infatti spesso chi ha smesso di pagare il fisco, prima ha smesso di pagare le banche.
A volte la soluzione per ridurre i debiti Equitalia viene dalle opposizioni con delle cause, altre volte da procedure più complesse come la composizione della crisi da sovraindebitamento, il concordato preventivo, o l’accordo di ristrutturazione dei debiti.

Se stai leggendo questo articolo probabilmente sei il destinatario di un atto dell’Agenzia delle Entrate Riscossione e quindi avari ricevuto una cartella, un pignoramento, un preavviso di fermo amministrativo o un altro atto.

Qualora invece tu stia cercando risposte sulle casistiche più frequenti in cui c’è necessità di un avvocato che si occupi di diritto tributario, leggi al link.

Cerchi uno studio legale che si occupi di diritto tributario a Roma o a Milano, o uno studio legale per impugnare una cartella esattoriale a Roma, contattaci per una prima consulenza senza impegno, inviato copia scansionata dell’atto ricevuto dall’Agenzia Entrate Riscossione.

 

 

Approfondimenti

Il testo del decreto Agosto pubblicato in Gazzetta Ufficiale: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/08/14/20G00122/sg

Lo scadenzario fiscale dell’Agenzia delle Entrate: https://www1.agenziaentrate.gov.it/strumenti/scadenzario/main.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
Apri chat whatsapp
Apri una chat whatsapp
Apri una chat whatsapp